"Vaclav Havel la lotta per la libertà" nell'ultimo numero de Il Nuovo Areopago

E’ uscito il nuovo numero de Il Nuovo Areopago la rivista trimestrale di cultura edita dalla cooperativa La Nuova Agape. Titolo del fascicolo “Vaclav Havel la lotta per la libertà” dedicato allo scrittore divenuto poi presidente della Cecoslovacchia e della Repubblica Ceca e morto il 5 ottobre 2011. La rivista si apre con l’intervento del giornalista Alessandro Rondoni su “Vaclav Havel e la vita nella verità” all’incontro pubblico organizzato nel salone comunale di Forlì nel primo anniversario della morte dello scrittore autore de Il potere dei senza potere pubblicato in prima mondiale nel 1979 dalla casa editrice forlivese Cseo, il cui lavoro continua oggi con La Nuova Agape. Il particolare legame con Havel grazie all’opera editoriale e culturale di don Francesco Ricci, fondatore di Cseo e de Il Nuovo Areopago motiva l’omaggio al primo presidente della Cecoslovacchia libera dopo il crollo del comunismo. Si continua nella seconda parte della rivista con “La nuova Russia tra Europa e Asia” con il racconto del viaggio a Mosca e a San Pietroburgo proposto da Il Nuovo Areopago nel settembre 2012.

 

“Comunicatori all’opera” un numero de Il Nuovo Areopago dedicato all'educazione

“Comunicatori all’opera” è il titolo dell’ultimo numero della rivista Il Nuovo Areopago edito dalla cooperativa forlivese La Nuova Agape che contiene gli atti dei convegni dei giornalisti dell’Emilia Romagna svoltisi all’Istituto Veritatis Splendor di Bologna in occasione della festa del patrono San Francesco di Sales. I due convegni sono stati organizzati dall’Ufficio comunicazioni sociali della Conferenza episcopale dell’Emilia-Romagna, in collaborazione con Fisc, Ucsi, Club Santa Chiara, Acec e Gater.

Il primo svoltosi nel 2011 aveva come titolo “Comunicazione e sfida educativa” e ha visto le lectio magistralis del card. Carlo Caffarra, arcivescovo di Bologna che parlando di “John Henry Newman: una proposta educativa per la comunicazione oggi” che parlando ai giornalisti ha affermato: “Non è la persuasione il vostro compito primo, ma la convinzione. E la convinzione è il risultato di una argomentazione razionale, semplice e cordiale, mite e luminosa”. Mons. Ernesto Vecchi, vescovo delegato per le comunicazioni sociali della CEER intervenendo su “La comunicazione e la sfida educativa” ha sottolineato che “Benedetto XVI ha indicato tra i luoghi credibili per il compito educativo, oltre la famiglia, la scuola e la parrocchia, anche l’ambiente delle nuove tecnologie che ormai permeano la cultura in ogni sua espressione”. Mons. Domenico Pompili direttore dell’Ufficio per le comunicazioni sociali della Cei presentando “I nuovi territori della comunicazione” ha messo in evidenza che: “Occorre che al linguaggio si affianchi l’elaborazione di cose da dire, perché la comunicazione non è solo un modo di dire, ma è soprattutto qualcosa di significativo da trasmettere” mentre la prof. Chiara Giaccardi ha presentato “Il passaggio dall’analogico al digitale”.

“Lavoriamo su un tema affascinante la comunicazione e la sfida educativa - aveva affermato Alessandro Rondoni, direttore dell’Ufficio regionale introducendo i lavori - avere il coraggio di sottolineare come dai media, dal nostro lavoro in giornali, tv, radio, internet possa passare un messaggio educativo, oggi, nel nostro tempo così in crisi, non solo economica, ma culturale e morale, è una sfida affascinante. Siamo non ottimisti, siamo positivi, gente che sa dia vere un messaggio importante con cui confrontarsi”.

Nel secondo convegno, svoltosi nel 2012, dal titolo “Comunicatori all’opera” sono intervenuti mons. Pompili, mons. Vecchi e i direttori degli Uffici diocesani per le comunicazioni sociali dell’Emilia-Romagna.

Ad un grande comunicatore è dedicata anche la seconda parte della rivista con gli interventi di presentazione del libro di Alessandro Rondoni “La più umana delle passioni. Storia di Francesco Ricci” edito da Bur Rizzoli, svoltisi nel 2011 presso la sede della Fondazione Carisp di Forlì, al Meeting di Rimini, e alla libreria Mega di Forlì.

 

Galleria immagini: