24/4/2013: la benedizione di Papa Francesco ai 400 forlivesi in udienza con la diocesi in piazza San Pietro

Guarda lo speciale sul pellegrinaggio su Videoregione mercoledì 1 maggio alle 21, giovedì 2 maggi alle 9 e alle 14.45, sabato 4 maggio alle 18, domenica 5 maggio alle 19 e lunedì 6 maggio alle 8.30

 

Guarda il resoconto fotografico del pellegrinaggio su Fotogiornale Sabatini in piazza Saffi a Forlì dall'1 all'8 maggio

 

400 forlivesi, guidati dal vescovo, mons. Lino Pizzi hanno partecipato mercoledì 24 aprile all'udienza generale di papa Francesco in piazza San Pietro a Roma. Partiti in due gruppi in giorni diversi, con l’organizzazione tecnica dell’agenzia Viaggi Ramilli, i forlivesi si sono ritrovati in piazza San Pietro all'alba del 24. Il primo gruppo, con il vescovo, mons. Lino Pizzi e il direttore dell'Ufficio per i pellegrinaggi, don Pier Luigi Fiorini, era partito il 23 per un tour di tre giorni nel Lazio, il secondo, nella notte del 24 con don Giovanni Amati, direttore dell'Ufficio per le comunicazioni sociali e collaboratore de il Momento, e alcuni giornalisti forlivesi, Marco Bilancioni del Resto del Carlino, Maria Neri della Voce, Piero Ghetti del Corriere di Romagna, Antonio de Carolis di Video Regione, Alessandro Rondoni, già direttore de Il Momento e il fotografo Giorgio Sabatini. Lunga fila al colonnnato per entrare in piazza san Pietro poi, sotto un sole più estivo che primaverile l'arrivo di Papa Francesco e si scatena l'entusiasmo dei 100 mila presenti. Al termine del discorso il saluto ai tanti pellegrini italiani. Mons. Pizzi al termine dell'udienza ha salutato personalmente il Papa: "È stato un incontro molto suggestivo - afferma il vescovo di Forlì-Bertinoro - sia per la grande partecipazione, sia per la testimonianza del Papa, per le cose che ha detto, profonde, ma comprensibili a tutti. Mi ha colpito molto il suo richiamo ai giovani, ripetuto più volte, a mettere a frutto i talenti ricevuti. Quando l'ho salutato ha voluto sapere da dove venivo e si è informato sulla nostra diocesi poi mi ha chiesto che preghiamo per lui. A mia volta ho chiesto la sua benedizione su tutti i forlivesi, sui giovani e sulle famiglie e la sua preghiera per le vocazioni". Ultimo intenso momento l'incontro con tutti gli ammalati, oltre 200, che il Papa ha voluto salutare, uno a uno. Tra di essi Giancarlo Iandolo di Forlì, accompagnato dal padre Nino che racconta: "A ciascuno Papa Francesco ha donato un sorriso, una benedizione, un bacio e tanto ascolto. Anche a Giancarlo ha imposto le mani sul capo esortandolo ad avere coraggio".

Altri forlivesi si recheranno a Roma nei prossimi giorni per incontrare il Papa: il 25 aprile la comunità africana di lingua francese, il 27 e 28 i cresimandi delle parrocchie di Coriano, Civitella e Cusercoli, il 5 maggio i parrocchiani di Rocca San Casciano, il 18 e 19 maggio associazioni e movimenti ecclesiali per la veglia di Pentecoste. Il 22 giugno familiari e amici parteciperanno a Roma, nella basilica di Santa Maria Maggiore all'ordinazione sacerdotale di Matteo Dall'Agata della parrocchia di Regina Pacis. E il 16 ottobre si replica il pellegrinaggio con la partecipazione all'udienza generale (info e  iscrizioni agenzia viagggi Ramilli)

 

 

Galleria immagini:

  • 01 - La partenza per Roma alle 2 di notte del 24

  • 02 - L'arrivo a San Pietro

  • 03 - Distribuzione dei pass

  • 04 - Lunga coda per l'ingresso in piazza San Pietro

  • 05 - L'arrivo di papa Francesco

  • 06 - Il papa percorre la piazza salutando i 100 presenti

  • 06a - Foto di gruppo in piazza San Pietro

  • 07 - Giornalisti forlivesi partecipanti all'udienza: (da sin) Antonio De Carolis di Videoregione, Maria Neri de La Voce, Marco Bilancioni del Resto del Carlino, Alessandro Rondoni, gi direttore del Momento, don Giovanni Amati, direttore dell'Ufficio per le comunicazioni sociali e inviato del Momento

  • 08 - Alessandro Rondoni consegna al Vescovo il comunicato della Sala Stampa Vaticana con il testo ufficiale dell'udienza

  • 09 - Da sinistra in piedi, Ida Schiassi dell'Agenzia Viaggi Ramilli e alcuni dei sacerdoti che hanno partecipato all'udienza, don Giovanni Amati, direttore dell'Ufficio per le comunicazioni sociali, don Pier Luigi Fiorini, direttore dell'Ufficio pellegrinaggi, don Emanuele Lorusso, parroco di C Ossi, don Rino Giunchi, cappellano a Bertinoro e il vescovo, mons. Lino Pizzi



VEDI ANCHE: