All'udienza generale di papa Francesco in piazza San Pietro il 24 aprile 2013

Ventesimo compleanno dell'associazione Gruppo di preghiera di Montepaolo

L’associazione Gruppo di preghiera di Montepaolo compie vent’anni e invita soci, collaboratori e amici alla festa di anniversario che si svolgerà domenica 23 giugno, a Forlì, presso la sede di via Cavedalone 8, aperta 10 anni fa. Alle 17.30 è in programma il saluto agli ospiti, alle 18.30 la celebrazione della messa, cui seguirà un buffet con intrattenimento musicale.

Capita spesso di incontrare i soci dell’associazione in appuntamenti diocesani o in servizio in Cattedrale a Forlì, ben riconoscibili con i loro fazzoletti e le pettorine color verde acqua o i cappellini gialli con impresso il loro logo.

Ma il realtà la storia del gruppo comincia ben prima di 20 anni fa, già dal 1972, con gli incontri di preghiera a Ravenna e poi a Montepaolo, per animare il santuario alla “scuola” di Sant’Antonio.

“Da Montepaolo - racconta la responsabile dell’associazione, Luisa Corazza - la nostra attività si allargò a tutta la diocesi, sotto la guida attenta di pastori illuminati come mons. Giuseppe Fabiani prima e mons. Dino Zattini dopo. Il papa Giovanni Paolo II sempre ci benedì e mi accompagnò con il suo incoraggiamento nel cammino di crescita della nostra esperienza”. Continuano così gli incontri formativi e cominciano i rapporti con le parrocchie, con altre associazioni e con la Caritas. Assieme alla preghiera e alla formazione prende forma l’attività caritativa a sostegno di famiglie e persone in disagio in Italia e fino alla Polonia, Albania, Croazia, Ucraina, Russia, Africa e India. “Abbiamo cercato di essere vicini con la preghiera, la presenza, l'accoglienza, l'amicizia, l'assistenza e la solidarietà, con la spedizione di alimenti, medicinali, indumenti e materiale vario - afferma ancora Luisa - e nel 1993 il vescovo emerito di Forlì-Bertinoro, mons. Vincenzo Zarri ci consigliò di costituirci in associazione di volontariato e ottenemmo il riconoscimento regionale il 24 giugno di quell’anno, con le congratulazione per le finalità e per il numero degli aderenti, allora 119 oggi oltre circa 250”.

L’associazione finanzia le sue attività con l’autotassazione dei soci, le offerte di privati, un avviato mercatino dell’usato aperto in via Copernico 85 il secondo week end di ogni mese e 32 microcentri in famiglie dove si preparano manufatti artistici. Oggi l’associazione lavora in rete con altre realtà di solidarietà, con la Caritas, il seminario diocesano, la Consulta delle famiglie, varie parrocchie e la Casa circondariale di Forlì continuando la sua opera formativa anche per i giovani e i ragazzi.

Galleria immagini:

  • La sede dell'associazione in via Cavedalone 8

  • Luisa Corazza (prima a sinistra) inocntra papa Giovanni Paolo II