Inaugurazione della chiesa e della canonica di Collina ristrutturate

Tre giorni di festa nella frazione di Collina per inaugurare, tutti insieme, il completamento dei lavori di sistemazione della chiesa di Sant’Apollinare e della canonica, cominciati da don Angelo Siboni dal 1946 al1993 ed oggi proseguiti da don Maurizio Monti. L’evento si apre venerdì 13 settembre alle ore 21.00 con l’adorazione eucaristica; sabato 14, sempre alle 21.00, è invece in programma “Laudato sii mio signore”, concerto diretto dal Maestro Valerio Mugnai con canti di lode alla creazione, suggestivo momento inaugurale delle nuove vetrate che descrivono il cantico di Daniele. Giornata clou della festa è quindi domenica 15 settembre dalle ore 17.00, con messa presieduta dal vescovo, inaugurazione dei lavori e cena a seguire.

L’avvio dei lavori di ristrutturazione alla chiesa di Collina risale a 50 anni fa: un primo intervento di globale rifacimento della

chiesa fu ultimato nel 1963. Agli inizi del 1980 la chiesa, eretta su un terreno argilloso, correva però il rischio di crollo; i lavori di consolidamento del terreno e di rifacimento della facciata della chiesa furono realizzati a partire dal 1990. Nel ’99 iniziarono anche i lavori di completa ristrutturazione della canonica, interrotti nel 2002 e ripresi nell’aprile del 2010, affi ancati anche da nuovi interventi alla chiesa e all’area esterna, risistemata e ampliata con un sottostante spazio pianeggiante. Tra gli elementi di spicco di questa recente risistemazione c’è il ciclo di vetrate che rappresentano il cantico di Daniele, realizzate dalla

ditta Poli di Verona. Il tema della lode per l’intera creazione, come sottolinea don Maurizio Monti, è stato suggerito dalla posizione della chiesa di Collina, che abbraccia la vastità di un territorio che vede l’intera opera del creato. Le vetrate vogliono pure rendere omaggio a don Angelo Siboni, appassionato e geniale scrutatore del cielo e della terra.