Nomine nuovi parroci: don Lorusso a Bertinoro, don Medri a Ca'Ossi

Il vescovo mons. Lino Pizzi ha annunciato lunedì 2 maggio, al termine del Consiglio presbiterale, la nomina di nuovi parroci e di altri incarichi diocesani.

Don Emanuele Lorusso diventa parroco di Bertinoro succedendo a mons. Luigi Pazzi morto improvvisamente lo scorso 7 ottobre.

Nel nuovo incarico don Lorusso, che lascia San Pio X in Cà Ossi, dove era parroco dal 2006, avrà la responsabilità di 5 comunità: la Concattedrale, Santa Maria d’Urano, Massa, Lizzano e Polenta, complessivamente 1260 famiglie e oltre 3300 persone.

Don Davide Medri lascia Carpena e Magliano, dove era parroco dal 2008 e succede a don Lorusso a San Pio X in Ca’Ossi per guidare la parrocchia più numerosa della diocesi che conta 3600 famiglie e oltre 8400 persone.

Don Antonio Paganelli lascia Meldola dove dal 2010 era collaboratore parrocchiale per succedere a don Medri a Carpena e Magliano, le due comunità che insieme contano circa 800 famiglie e 2100 persone. Don Antonio anche continuerà il suo servizio come cappellano dell’Irst di Meldola.

Don Rino Giunchi è nominato vicario parrocchiale della Concattedrale di Bertinoro, di Santa Maria di Urano, Lizzano, Massa e Polenta.

Don Andrea Carubia è nominato parroco di Pieveacquedotto, responsabile dell’Ufficio diocesano per la pastorale giovanile, della pastorale vocazionale e vicerettore del seminario.

Don Antonino Nicotra è nominato direttore spirituale del seminario e assistente dei giovani di Azione Cattolica.

Don Germano Pagliarani è nominato vicario parrocchiale del Ronco, Santa Rita e Selva.