Edoardo Russo, nuovo presidente dell'Azione Cattolica si presenta

Edoardo Russo è il nuovo presidente diocesano dell'Azione Cattolica diocesana per il triennio 2017-2020 succedendo a Mirko Samorì che ha guidato l’associazione per due mandati, dal 2011 ad ora.

Come prevede lo statuto dell’Azione Cattolica la nomina è stata fatta dal vescovo, mons. Lino Pizzi, accogliendo le indicazioni del nuovo consiglio dell’associazione eletto nell’assemblea diocesana del 19 febbraio scorso.

Il nuovo presidente si presenterà all’associazione domenica 2 aprile durante la messa che don Pietro Fabbri, assistente unitario dell’Azione Cattolica di Forlì-Bertinoro, celebrerà alle 15.30, nella colonia Schuster di Cesenatico, al termine della due giorni di esercizi spirituali per adulti e ragazzi.

Edoardo, 28 anni, della parrocchia di San Martino in Villafranca, sposato con Elisabetta Fiori da agosto 2016, disegnatore meccanico presso un’azienda di Forlimpopoli, ha già ricoperto altri incarichi in associazione come responsabile del settore ragazzi di cui è stato anche incaricato regionale e per il quale ha collaborato con il Centro nazionale.

 

Il saluto del nuovo presidente all'associazione (da il Momento 12/2017)

Cara Azione Cattolica

desidero dire un grande grazie a te, che fin da quando ero ragazzo mi hai accompagnato nella vita e nel cammino di fede, mi hai chiamato per nome e mi ha insegnato che non c’è niente di più bello e vero che donare tutto se stesso. Saluto con tanto affetto tutti i bambini, i ragazzi, i giovani e gli adulti che animano la vita delle parrocchie e della città: l’impegno e la testimonianza sono il segno più bello e il contributo più prezioso che l’Associazione può donare per il bene di tutti. Da qualche giorno ho accolto con grande entusiasmo e spirito di comunione la chiamata alla presidenza diocesana dell’Azione Cattolica di Forlì-Bertinoro esprimendo innanzitutto tanta gratitudine al Consiglio diocesano che ha eletto la terna consegnata al nostro Vescovo mons. Lino Pizzi; a lui sono immensamente riconoscente della fiducia riposta in me. Sento forte la gratitudine per il mio predecessore, Mirko Samorì, che ha vissuto il suo servizio associativo con straordinaria generosità, profonda umanità, intelligenza e grande fede. L’associazione si rinnova, la storia continua e noi continuiamo ad esserne protagonisti con la nostra vita e a camminare insieme per un’Azione Cattolica sempre più capace di «fare nuove tutte le cose» e di impegnarsi con pienezza al richiamo del progetto pastorale diocesano: essere “Cristiani Adulti, Cittadini Responsabili” pronti a spendersi con cura per uno stile di Cittadinanza attiva scritta e vissuta con la “C” di cuore.

Mi piace guardare ad un’Azione Cattolica che sia sempre più Chiesa missionaria, vicina alla vita concreta delle persone, alle loro attese e speranze di bene, gioie, dubbi e fatiche, alla loro ricerca di piena umanità; un’Ac sempre più promotrice di alleanze dentro e fuori la Chiesa; una Chiesa sinodale, capace di camminare insieme valorizzando al suo interno il rapporto di fiducia reciproca con i Pastori e le altre realtà ecclesiali, ma anche capace di impegnarsi nella società costruendo legami tra persone e territori per testimoniare a tutti la gioia che nasce dal Vangelo e da una fede che cambia la vita. In Azione Cattolica non c’è responsabilità personale che non sia anche corresponsabilità, non c’è scelta che non sia l’esito di un discernimento comune, e dunque nel mio compito sarò affiancato e sostenuto da tutta l’Associazione. Affidiamo al Signore il cammino che ci attende, certi di poter trovare stimoli e di lasciarci guidare dalla sua Parola. Infine l’augurio che vorrei farci a tutti quanti e che viene dal cuore è uno solo: Caritas Christi urget nos!

L’amore di Dio spinge e sorregge ogni nostro passo accanto ai prediletti del suo cuore.

Buon cammino.

Edoardo Russo

Galleria immagini: