Appuntamenti con la scuola di formazione all'impegno sociale e politico

Al via l’edizione 2017 della Scuola diocesana di formazione all’impegno sociale e politico (Sfisp), intitolata “A cinquanta anni dalla Populorum Progressio - Nuove prospettive di sviluppo”. Gli incontri si svolgeranno alla Sala Melozzo di Forlì (presso la chiesa della Trinità, in corso Garibaldi 132) con inizio alle 20.45 e termine alle ore 22.30. Il primo appuntamento è per lunedì 6 marzo con Franco Appi, direttore delle Scuola, con una relazione sul tema “Ogni e tutto l’uomo - dalla Populorum Progressio alla Laudato si, linee di una visione antropologica”.

Lunedì 13 marzo Leonardo Becchetti, ordinario di Economia politica presso l’Università di Roma Tor Vergata, parlerà invece del “Nuovo modello di sviluppo nella globalizzazione dei popoli”, mentre il 20 marzo Michele Tempera, già ricercatore universitario, presenterà una relazione su “Democrazia e partecipazione per una piena inclusione”.

“Il nostro territorio dei popoli. Integrazione e ibridazione: il compito della politica nel governo dei fenomeni” è l’argomento affrontato il 27 marzo da Adriano Roccucci della Comunità di Sant’Egidio, docente di Storia Contemporanea all’Università Roma; il 3 aprile Adriana Laschi, docente di Politica dell’integrazione europea all’Università di Bologna parlerà invece de “L’Europa tra la realtà e i nostri principi e ideali: la dignità di ogni persona e l’ispirazione alla pacificazione fra popoli a fondamento dell’identità europea”. L’ultimo incontro è in programma il 10 aprile con Luciano Ravaioli (collaboratore Sfisp) e Raoul Mosconi (assessore al welfare del Comune di Forlì), dal titolo “Linee operative pastorali per la nostra chiesa e interventi amministrativi per la nostra città”.