Ricordo di don Mino a San Paolo nel primo anniversario della morte

Don Girolamo Flamigni sarà ricordato giovedì 24 gennaio, nel primo anniversario della morte, a San Paolo dove fu parroco dal 1970 al 2014. Alle 20.30 sarà celebrata la messa di suffragio, seguirà un video sulla vita e l’opera del sacerdote di don Mino, come era chiamato da tutti il sacerdote morto il 24 gennaio 2018, a 85 anni, nella casa di accoglienza “Don Amedeo Pasini” di via Cerchia. Sabato 26, alle 21, nel salone parrocchiale, sarà replicato lo spettacolo "Il fiore del deserto" con lettura di brani della corrispondenza di don Mino e Annalena.

Nato a Predappio il 20 febbraio 1932, don Mino studiò nel seminario di Bertinoro, di Faenza e al Pontificio Seminario Romano. Ordinato sacerdote il 9 aprile 1955, fu vicerettore e rettore nel seminario diocesano di Bertinoro e, nel 1970, assieme a don Amedeo Pasini aprì la nuova comunità parrocchiale di San Paolo Apostolo a Forlì. Furono costruite le opere parrocchiali, la chiesa, iniziarono i gruppi giovanili, la condivisione con i bisognosi, esperienze come l’annuale festa dell’accoglienza e la vacanza estiva che coinvolge insieme sani e disabili.

Don Flamigni fu tra i fondatori della associazione di solidarietà sociale Paolo Babini, era presidente della omonima cooperativa e della Fondazione Opera don Pippo. Aveva incontrato e vissuto l’esperienza dell’Associazione Papa Giovanni XXIII come amico del fondatore, don Oreste Benzi, e assistente di zona dell’associazione.

Padre spirituale e confessore di tante persone era un grande amante della montagna dove portava anche i giovani e i ragazzi della parrocchia per i quali aveva rilevato, sistemato e ingrandito la Casa San Francesco ai Tre Faggi di Campigna. Negli anni ‘90 aveva voluto a San Paolo la Casa di accoglienza con il centro diurno per gli anziani e il centro giovanile. Nel maggio 2009 inaugurato il Villaggio Mafalda realizzato dalla Paolo Babini in via Dragoni per accogliere bambini, mamme e persone disagiate. Nel 2014 aveva lasciato la guida della comunità di San Paolo ed era rimasto come collaboratore del nuovo parroco, don Gabriele Pirini.

I funerali, presieduti dal vescovo, mons. Lino Pizzi e concelebrati da 50 sacerdoti, si svolsero venerdì 26 nella Cattedrale di Forlì colma di parrocchiani di San Paolo, amici e collaboratori. La salma di don Mino è tumulata nella tomba di famiglia a Santa Lucia di Predappio.