Dal 29 la visita pastorale a San Leonardo, Sant'Andrea e San Giuseppe Operaio

PROGRAMMAZIONE dell’UNITÀ PASTORALE con moderatore don NATALE GARAVINI

Parrocchie: S. ANDREA - S. GIUSEPPE OPERAIO - S. LEONARDO

Periodo: 29 maggio 2017 – 11 giugno 2017

 

LUNEDÌ 29 MAGGIO S. Andrea ore 20.45: consiglio pastorale di unità pastorale

MARTEDÌ 30 MAGGIO S. Andrea ore 20.45: catechisti e animatori

MERCOLEDÌ 31 MAGGIO ore 10: ammalati S. Andrea; ore 20.45: giovani e post-cresima Sant'Andrea

GIOVEDÌ 1 GIUGNO ore 16: visita alla comunità “Il cammino”

DOMENICA 4 GIUGNO S. Giuseppe Operaio ore 10.00: S. Messa

LUNEDÌ 5 GIUGNO ore 9.30: Fabbriche San Leonardo; ore 20.45: consiglio Affari economici San Giuseppe Operaio

MARTEDÌ 6 GIUGNO S. Giuseppe Operaio ore 18.30: Cresimandi; Sant'Andrea ore 20.45: gruppo liturgico, cantori, ministri straordinari della Comunione

GIOVEDÌ 8 GIUGNO S. Andrea ore 17.30: ragazzi del catechismo

VENERDÌ 9 GIUGNO ore 9.30: Fabbriche San Giuseppe Operaio

DOMENICA 11 GIUGNO S. Leonardo ore 9.00: S. Messa; S. Andrea ore 11.00: S. Messa

 

La seconda visita pastorale di mons. Pizzi

Conclusi gli incontri di Coriano, dedicati alla presentazione della esortazione apostolica di papa Francesco, Evangelii gaudium, prosegue il cammino dell’anno pastorale con la riflessione nei gruppi, utilizzando le schede preparate per questo scopo. In questo primo anno del biennio dedicato ai giovani, tra pochi giorni avrà anche inizio la seconda visita pastorale del vescovo, mons. Lino Pizzi. Questa seconda visita si svolgerà, diversamente dalla prima, non nelle singole parrocchie, ma nelle unità pastorali, secondo il calendario fissato e che ha come prima tappa Santa Sofia. E il contenuto della esortazione apostolica appena presentata diventa così il punto di vista, il criterio con cui preparare e vivere la visita pastorale perché non sia solo un fatto “istituzionale”. Il Vescovo andrà ad incontrare le comunità e le persone nelle parrocchie, nelle case, negli ospedali, nelle scuole e nelle fabbriche. Uscirà dal Vescovado, non solo in senso letterale, mettendosi in cammino con il desiderio di andare incontro a tutti: “La Chiesa “in uscita” – afferma l’Evangelii gaudium - è la comunità di discepoli missionari che prendono l’iniziativa, che si coinvolgono, che accompagnano, che fruttificano e festeggiano…La comunità evangelizzatrice sperimenta che il Signore ha preso l’iniziativa, l’ha preceduta nell’amore (cfr 1 Gv 4,10), e per questo essa sa fare il primo passo, sa prendere l’iniziativa senza paura, andare incontro, cercare i lontani e arrivare agli incroci delle strade per invitare gli esclusi. Osiamo un po’ di più di prendere l’iniziativa!”

La visita pastorale porterà il Vescovo nelle periferie della diocesi, che non sono appena le parrocchie di confine, ma le periferie esistenziali con i drammi e le glorie che si consumano nella vita di ogni persona, della nostra persona che, alla fine, è la più grande periferia. Così ancora accadrà il miracolo, la Chiesa che cresce, come pure ripete l’Evangelii gaudium: “non per proselitismo ma per attrazione”

 


Allegati:



VEDI ANCHE: