L'arcivescovo di Bologna, mons. Zuppi, ha presentato a Forlž il Sinodo dei giovani

“Nella consapevolezza della missione la comunione diventa una ricchezza. Dobbiamo abituarci non solo a lavorare insieme, ma a pensare insieme. E questo nella pastorale giovanile è fondamentale. Noi non siamo noi stessi se ci isoliamo, ma senza la missione la comunione si sclerotizza”. Così l’arcivescovo di Bologna, mons. Matteo Zuppi ha iniziato il suo intervento a Forlì, mercoledì 7 ottobre, invitato dal vescovo, mons. Livio Corazza, a parlare Sinodo dei giovani appena concluso.

All’incontro dal titolo “Risonanze dal Sinodo dei giovani: la voce di un padre sinodale” erano presenti i sacerdoti, responsabili, operatori ed educatori dei centri pastorali diocesani, e il direttore dell’Ufficio per le comunicazioni sociali della Ceer Alessandro Rondoni.

“Abbiamo bisogno dei giovani - ha esordito mons. Corazza – e dobbiamo farli sentire a casa nella Chiesa”.

Mons. Zuppi ha ringraziato il vescovo di Forlì-Bertinoro per: “L’entusiasmo e la passione con cui ha iniziato il suo ministero episcopale e con cui collabora alla comunione tra le nostre diocesi, che deve diventare un esempio anche all’interno delle nostre comunità per vivere veramente la missione verso tutti”.

L’arcivescovo di Bologna che ha partecipato per la prima volta al Sinodo ha presentato gli orientamenti che sono usciti dall’assise dei Vescovi, pubblicati nel Documento finale e nel messaggio ai giovani: “L’obiettivo era di arrivare a parlare a tutti i giovani ed è stato un vero lavoro sinodale, basta guardare la differenza tra il testo dell’Instrumentum laboris iniziale e il documento finale. Ora ogni diocesi dovrà ora trovare il modo di applicare le indicazioni emerse: parlare a tutti i giovani, andandoli a cercare dove sono, accompagnarli, cominciare ad ascoltarli davvero, uscire dal clericalismo per essere veramente preti e padri, con l’empatia che è necessaria per vivere un vero incontro e per esercitare un vero discernimento”.

“Se noi sogniamo davvero – ha concluso Zuppi citando papa Francesco - anche i giovani sogneranno”.

Galleria immagini:

  • In visita al Comitato per la lotta contro la fame nel mondo